Cibo tradizionale dalmata – migliori ricette da provare / Menù di carne

8. gennaio, 2020

Cibo tradizionale dalmata – migliori ricette da provare / Menù di carne Blog

Sebbene la Croazia sia un paese piuttosto piccolo, la sua diversità nella cucina è dovuta alle influenze multiculturali dei conquistatori storici e dei paesi vicini. Poiché la Dalmazia era principalmente una provincia romana, le influenze sulla gastronomia di oggi e le somiglianze con la cucina italiana si notano abbastanza.

Nonostante la cucina dalmata tradizionale si orienti principalmente verso i piatti di pesce e verdure, i piatti di carne fanno una parte importante della cucina quotidiana.  

 Ecco il menù di carne di 4 portate che potate preparare da soli:

Piatto freddo – Prosciutto crudo e formaggio

Piatto caldo – Brodo casereccio di vitello

Piatto principale –Peka dalmata

Dessert –  Krostule - Chiacchiere

Piatto freddo – Prosciutto crudo e formaggio

Non c'è nessun incontro, in famiglia, ufficiale o per l’occasione, in cui questo piatto freddo non sia servito.

In realtà qui c’è bisogno di cucinare, basta sistemare tutto bene su un piatto, ma è molto importante di scegliere il formaggio e il prosciutto giusti. Una scelta buona sempre è il prosciutto prodotto (affumicato) localmente, l'area di Drnis è molto conosciuta in Croazia per la produzione del crudo. Inoltre è consigliabile scegliere anche il formaggio di produzione locale: l'isola di Pago è famosa per la produzione del formaggio di qualità. Certo potete scegliere qualsiasi altro prosciutto e formaggio di pecora o di capra, acquistato nel vostro supermercato, a seconda delle vostre preferenze.

Tranne il prosciutto, potete anche aggiungere delle acciughe salate, olive e persino un po' di frutta (uva, fichi o melone) poiché il prosciutto crudo si combina bene con molti cibi diversi di cui la frutta fresca di stagione è sicuramente in lista. Va bene qualsiasi frutto dolce che si sposa perfettamente con il gusto salato e intenso del prosciutto crudo affumicato; scegliete quello che preferite.

Non dimenticate di versare qualche goccio dell’olio d’oliva in cima. 

Piatto caldo – Brodo casereccio di vitello

Si dice che un brodo casereccio, di vitello, manzo o pollo sia come una medicina, quindi sbrigatevi, leggete questa ricetta e mettetevi a cucinare. Non credo che sarà un problema per voi dato che cucinare il brodo sia una delle cose più semplici da preparare. Basta solo mettere tutti gli ingredienti in una pentola larga: 

- 1 kg di vitello o manzo - sarebbe meglio se non fosse solo carne, ma se avesse anche delle ossa per dare più gusto, senza troppa ciccia

- Sedano

- 2-3 carote

- 2 patate

- 2 pomodori (freschi o congelati)

- 1 cipolla

- 4-5 spicchi d’aglio

- Pepe

- 1 cucchiaio di Vegeta (prodotto croato di un misto di condimenti aromatizzati e verdure secche, suppongo che qualcosa di simile possa essere acquistato ovunque)

- un po' d’olio extra vergine d’oliva

Aggiungere acqua per coprire tutto e accendere il fuoco. Una volta che arriva all'ebollizione, abbassare un pochino il fuoco e lasciare cuocere. Ci vorrà almeno un'ora finché la carne non sia pronta. Se avete una pentola a pressione, è più veloce e più facile per cucinare, ma è sicuramente più gustoso se cucinato in modo classico.

Dopo che la carne è pronta, togliete la carne, le patate e le carote (potete servirle separatamente con l'aggiunta di barbabietola rossa cotta o salsa di pomodoro o lasciarli dentro il brodo quando lo servite). Scolate il brodo in una ciotola separata per separare il liquido dai rimanenti pezzi di verdure. Potete cuocere un po' di pasta piccola se vi piace o senza pasta e servire con carne, carote e/o patate dentro il brodo.

Servire non troppo caldo.

Piatto principale –Peka dalmata

Questo piatto viene tradizionalmente cucinato in modo speciale nel camino; il cibo viene cotto in una teglia coperta da un coperchio di ferro "sotto la campana" e tutto coperto di carboni ardenti. Il cibo sotto la campana viene lentamente cotto nelle sue salse, offrendo un gusto unico a seconda degli ingredienti che sono messi.

Di solito la Peka viene preparata con carne di vitello o di agnello, o carne di polpo mescolata con le patate. Inoltre, se vi piace, si possono aggiungere delle diverse verdure: pomodori, cipolla, aglio, carote ... le combinazioni sono infinite.

Assicuratevi di aggiungere anche un po' di vino bianco (1 dcl), rosmarino fresco, pepe e olio d'oliva.

Poiché sotto la campana il cibo viene cotto lentamente, dovreste aprirlo e rigirare gli ingredienti ogni mezz'ora. Dopo un'ora e mezza il cibo dovrebbe essere pronto.

Servitelo con pane fatto in casa, se possibile. 

Se non avete un camino, dovrà andare bene anche solo il forno! Coprite la teglia con un foglio di alluminio.J 

Dessert –  Krostule - Chiacchiere

Questo dessert è una pasta molto croccante che tenta tutti i vostri sensi per offrire un piacere molto specifico. La mia ricetta preferita proviene originariamente dall'isola di Brazza e non è complicata da preparare. Avrete bisogno dei seguenti ingredienti:

2 uova

3 cucchiai di brandy alle erbe

2 cucchiai di rum

4 cucchiai di strutto sciolto (meglio se è casereccio)

2 bustine di zucchero vanigliato

1 cucchiaino di zucchero

Un pizzico di sale

Farina quanto assorbe

Olio vegetale per friggere (circa 0,75 dcl)

Zucchero a velo

Preparazione

Prendere una ciotola e mescolare uova, zucchero, brandy, rum e strutto, aggiungere un pizzico di sale, lavorare con un mixer, poi aggiungere la farina fino a ottenere un impasto uniforme che non sia né troppo morbido né troppo duro. Quando si aggiunge abbastanza farina, lavorare la pasta con le proprie dita. Lasciare riposare l'impasto per circa mezz'ora. Dividere l'impasto in 3 o 4 parti.

Infarinare il mattarello con un po' di farina forte e distribuire ogni parte, fino a ottenere uno strato quadrato di pasta sottile, e tagliare a strisce. Fare un nodo con ogni striscia.

Friggere in olio profondo per un breve periodo, fino a quando non avranno un po' di colore. Non dovrebbero essere troppo scure, solo di colore dorato.

Cospargere di zucchero a velo ogni volta che si finisce di friggere.

E l'ultima cosa è godervi questo dessert. Servitele con caffè o tè. 

Hanno persino un sapore migliore il giorno dopo.J