Rotta di navigazione di Trogir: Progetta la tua vacanza perfetta al mare

13. luglio, 2022

Rotta di navigazione di Trogir: Progetta la tua vacanza perfetta al mare Blog

Non c'è sensazione migliore che prenotare finalmente la tua vacanza in barca a vela in Croazia e, una volta fatta la prenotazione, sarai ansioso di sapere quale delle oltre 1.000 isole e pittoresche cittadine costiere scegliere da visitare lungo l'incantevole costa adriatica. Ricca di patrimonio dell'UNESCO, straordinario fascino culinario e glamour mediterraneo, è un compito impossibile sapere quali sono le destinazioni migliori durante la navigazione e non ti diamo la colpa. Fortunatamente, è qui che noi entriamo in gioco e faremo del nostro meglio per salvare la tua vacanza in barca a vela in Croazia.

Se arrivi all'aeroporto di Spalato, perché non iniziare da Trogir, una città museo protetta dall'UNESCO con un porto turistico ACI situato sul lato settentrionale dell'isola di Čiovo? E se lo fai, ti piacerà tantissimo la nostra rotta di navigazione di Trogir.

Giorno 1: Trogir – Rogoznica (16 NM)

La tua escursione in barca a vela può finalmente iniziare dopo aver effettuato il check-in, disfatto i bagagli e sistemato a bordo! Credici quando diciamo che ti sarà difficile scegliere un inizio migliore per la tua vacanza in barca a vela rispetto a Trogir, una città medievale  conosciuta come una delle meglio conservate d'Europa. Brulicante di gemme storiche come Cattedrale di San Lorenzo del XIII secolo, palazzi veneziano-gotico-rinascimentali, fortezze del XV secolo, vivaci piazze centrali e vicoli di ciottoli che si snodano attraverso il centro storico decorato da atelier, gioiellerie e gallerie contrassegnate da eminenti maestri della città, Trogir è un parco giochi per chiunque abbia un occhio curioso. E per chi è più interessato alla fjaka, o ciò che i dalmati chiamano "lo stato di non fare nulla", rimarrai colpito dal lungomare di Trogir, costellato da megayacht e gente del posto vivace che sorseggia caffè sotto le palme, raggiungendo il massimo della modalità di relax. Capisci ora perché Trogir è un inizio infallibile per la tua vacanza in barca a vela?

Ma poiché dovrai metterti in movimento, inizierai la tua navigazione verso nord in direzione di Rogoznica, a sole 16 miglia nautiche di distanza. Situata in una baia profonda e riparata, ben protetta dal vento, Rogoznica è uno dei porti più sicuri dell'Adriatico dove comodamente trascorrerai la tua prima notte. Questo affascinante villaggio di pescatori si è trasformato in una piccola ma potente località turistica, con la splendida Marina Frapa come protagonista. Uno dei porti turistici più belli e attrezzati dell'Adriatico vanta hotel, vari ristoranti (tra cui sushi e teppanyaki bar) e l'impareggiabile Grotta del Drago dove puoi bere sott'acqua! E supponiamo che non ti interessi prendere parte all'offerta sportiva, di svago e di intrattenimento del porto turistico? In tal caso, non vorrai perderti il ​​più famoso fenomeno naturale di Rogoznica, il lago Zmajevo Oko (o L’Occhio del Dragone), che si è guadagnato il nome per la sua forma. Questa attrazione idrogeomorfologica si trova sulla penisola di Gradina ed è stata creata da una grotta migliaia di anni fa. Oggi è uno degli ambienti senza ossigeno più eccezionali dell'Adriatico e dell'intero Mediterraneo! La città di Rogoznica è anche adornata con delle chiese del XVII secolo e un acquario marino all'aperto se viaggi con i bambini.

Šibenik.jpg

Giorno 2: Rogoznica – Sebenico (16 NM)

Un nuovo giorno e una nuova destinazione, continuerai a farti strada su questa rotta di Trogir lungo la costa fino a Sebenico, un altro viaggio di 16 miglia nautiche verso l'ennesima città protetta dall'UNESCO. Tuttavia, Sebenico è unica in Croazia a vantare due siti del patrimonio mondiale dell'UNESCO. Meglio ancora? È l'unica città in Croazia ad avere questo onore. Come puoi aspettarti, Sebenico prospera grazie al suo centro storico e in particolare alla Cattedrale di San Giacomo, protetta dall'UNESCO, una delle meraviglie architettoniche più eccezionali del mondo. Ma a differenza di altre città dell'UNESCO in Croazia, non tutto il suo fascino si trova nel suo nucleo. Sebenico è anche una città di fortezze, una delle quali ha ottenuto lo status dell'UNESCO nel 2018 (ciao, San Nicola!). Sebenico è anche la sede del Pelegrini, probabilmente il più famoso ristorante stellato Michelin della Dalmazia. Allo stesso tempo, è una porta di accesso a due parchi nazionali - Krka e Incoronate - che ci porta alla nostra prossima destinazione: l'arcipelago delle Incoronate.

 

Day 3: Sebenico – Smokvica (19 NM)

A sole 19 miglia nautiche di distanza, questa rotta di navigazione di Trogir porta poi all'isola di Vela Smokvica nel Parco Nazionale delle Incoronate, a sud-ovest di Capo Opat sull'isola di Kornat. Quest’isola disabitata copre un'area di 1,04 km² e, sebbene sia quasi classificata come un isolotto a causa delle sue dimensioni, la sua vetta più alta è di 95 metri! Ma ciò che distingue davvero Smokvica è Konoba Smokvica, guidata dal Masterchef e il proprietario Andrija Kero la cui filosofia "commestibile, ma semplice e crudo" utilizza il mondo naturale dell'isola. Siediti e rilassati per un lungo pranzo sull'isola preparato secondo le specialità delle Incoronate, con degli ingredienti provenienti dal giardino del ristorante e l’olio d'oliva casereccio. Qualcuno ha voglia di carpaccio di tonno rosso e tataki, uova di riccio di mare o pasta di polpa di granchio, stufati di pesce tradizionali e, naturalmente, agnello e bistecche locali di prima qualità?

Day 4: Smokvica – Levarnaka (13 NM)

Quest’avventura da un'isola all'altra continua a Levrnaka, un'altra isola delle Incoronate che è la quarta più grande dell'arcipelago. Classificata come parte delle Basse Incoronate, quest'isola un tempo boscosa è riconosciuta grazie a una delle spiagge più belle dell'Adriatico, Lojena, dove il mare color acquamarina incontra la costa sabbiosa. Ma non è tutto ciò che Levrnaka ha da offrire. Una gemma gastronomica tradizionale si trova sul lato opposto dell'isola: Konoba Levrnaka. Nascosta in una baia naturalmente protetta e frastagliata, questa taverna è molto più di un luogo sicuro per il tuo yacht: è uno dei migliori ristoranti delle Incoronate!

Day 5: Levrnaka – Žakan – Kakan (21 NM)

La rotta di Trogir prosegue da Levrnaka a Ravni Žakan, un'isola disabitata occupata da seconde case, situata all'ingresso meridionale del Parco Nazionale delle Incoronate. Anche se questa piccola isola potrebbe non offrire molto in termini di dimensioni, è una bomba grazie alla sua cucina, ovvero Konoba Žakan. Guidata dallo chef Nikša Bakulić che è laureato a Parigi presso Le Cordon Bleu, Konoba Žakan promette i piatti tradizionali ma allo stesso tempo moderni che rispettano la preparazione dei pescatori e degli agricoltori delle Incoronate.

Ma la vela di oggi non finisce qui. L'isola di Kakan è l'ultima tappa della giornata, uno dei luoghi più belli della riviera di Sebenico, soprattutto grazie alla baia di Potkućina. E dovessi voler mangiare di nuovo? Non perderti il ​​ristorante Tratica Bay e Paradiso, un'istituzione a conduzione familiare dei Košuljandić che unisce l'ambiente incontaminato dell'isola con i suoi piatti di qualità.

Primošten.jpg
Caption text, description for the image.

Day 6: Kakan – Primošten (14 NM)

Il penultimo giorno di navigazione, allontanati dalle isole e raggiungi la pittoresca cittadina peninsulare di Primošten, una cittadina medievale di pescatori del Mediterraneo protetta dai venti, avvolta da vigneti e pinete e decorata da yacht. La città stessa offre dei nostalgici ristoranti sul mare e dei curiosi vicoli acciottolati che portano a gallerie d'arte e negozi di souvenir particolari. La Chiesa di San Giorgio (Crkva Sveti Juraj) è la sua attrazione storica più famosa, che diventò una parrocchia nel 1485!

Day 7: Primošten – Stari Trogir – Trogir (19 NM)

L'ultimo giorno di questa rotta di Trogir va da Primošten alla baia di Stari Trogir, situata nella parte sud-occidentale del comune di Marina. Per le sue caratteristiche geografiche e per la sua posizione sulla rotta marittima dell'Adriatico orientale, ebbe nell'antichità una grande importanza. Fonti greche rivelano addirittura che questa zona era abitata dai discendenti del figlio di Eracle, Hil! Oggi nella zona si trovano i resti delle lussuose ville rusticae, ma Stari Trogir ha molto di più da offrire oltre alla sua storia: è uno dei luoghi di nuoto più pittoreschi di questo tour in barca a vela! Dopo aver lasciato che l'acqua di mare e il sole siano assorbiti dalla tua pelle per l'ultima volta, tornerai alla città di Trogir e al porto turistico dove questa grande avventura era iniziata solo una settimana fa.

Mentre il tempo a bordo probabilmente è volato, sappiamo che questi ricordi rimarranno impressi nella tua memoria per tutta la vita.

Ottieni un preventivo