Special COVID-19 payment conditions! More flexibility for your sailing holiday! More info

Respingi

Cibo tradizionale dalmata – migliori ricette da provare / Menù di pesce

10. gennaio, 2020

Cibo tradizionale dalmata – migliori ricette da provare / Menù di pesce Blog

Sebbene la Croazia sia un paese piuttosto piccolo, la sua diversità nella cucina è dovuta alle influenze multiculturali dei conquistatori storici e dei paesi vicini. Poiché la Dalmazia era principalmente una provincia romana, le influenze sulla gastronomia di oggi si notano abbastanza.

Se vi siete mai interessati della cucina croata immagino che vi  siate chiesti almeno qualche volta se è difficile cucinare qualche ricetta. Qui vi daremo alcune ricette a base di pesce che potete provare da soli.

Ecco il menu di pesce di quattro portate che potete provare con gli amici così com’è o separatamente: 

  • Piatto freddo – Insalata di polpo
  • Piatto caldo – Risotto al nero di seppia
  • Piatto principale – Brodetto dalmata
  • Dessert – Rozata – crème caramel croata 

Piatto freddo – Insalata di polpo

Questo piatto ha delle diverse ricette, a seconda degli ingredienti che si desidera aggiungere. Vi darò quello di base e potete aggiungere qualsiasi ingrediente che scegliete o tutti quelli elencati. Tranne il polpo, potete farlo anche con il moscardino.

Quando si cucina qualsiasi tipo di pesce o di mollusco, è bene acquistarlo fresco, meglio dal mercato locale di pesce.

Quando acquistate il ​​polpo pulitelo prima - capovolgendo il corpo e rimuovendo tutti gli intestini, dopo giratelo indietro, rimuovete gli occhi e i denti e lavatelo bene con acqua fredda. Non tagliate i tentacoli o altro, tenetelo intero.

Sarebbe bello se riusciste a congelarlo per un giorno; in questo modo la carne sarà morbida dopo la cottura (provate a calcolare questo quando volete cucinare questo piatto).

Per cucinare, basta mettere nell'acqua abbondante (senza spezie) e cuocere. La cottura durerà almeno un'ora, finché non si ammorbidisce. Se avete una pentola a pressione potete dimezzare il tempo di cottura.

Quando è pronto, raffreddatelo e tagliatelo in anelli di circa 1 cm di larghezza. Conservate l'acqua di cottura.

Aromatizzate il polpo con olio extra vergine di oliva, aceto di vino, aggiungete un po’ dell’acqua di cottura e pepate. Dopo l’assaggio, salate solo se necessario.

Quindi, finalmente, questa è la ricetta di base e in base alle vostre preferenze potete aggiungere:

- Patate cotte, tagliate a cubetti

- Rucola tritata o insalata verde

- Pomodorini freschi tagliati a metà o pomodori regolari tagliati a dadini

- Capperi, olive o entrambi

- Cipolla, tritata finemente

- Aglio, affettato o tritato

- Prezzemolo fresco

- Succo di limone

Per finire, mescolate bene e mettete l'insalata di polpo in frigorifero per alcune ore prima di servire. Servite con pane caldo fatto in casa.

Piatto caldo – Risotto al nero di seppia

Qui iniziamo con la parte di cottura. Il risotto al nero di seppia è una prelibatezza che, dopo averlo assaggiato, ne vorrete sempre di più.

Per ottenere il meglio da questo piatto, sarebbe importante comprare delle seppie fresche e qualche busta di nero di calamari o nero di seppia (acquistabile sul mercato del pesce o in un supermercato più grande).

Oltre alle seppie, avrete bisogno di

- una cipolla grande,

- due spicchi d'aglio,

- abbondanza di (almeno 3 dl) di brodo di pesce (fatto in casa o acquistato in negozio),

- 1/2 chilo di riso Arborio per ogni chilo di seppia,

- olio d'oliva,

- del prezzemolo fresco,

- un cucchiaino di concentrato di pomodoro,

- 2 dl di vino bianco,

- sale e pepe.

Soffriggete la cipolla tritata finemente con olio d'oliva e, quando è morbida, aggiungete l'aglio. Poi aggiungete le seppie tagliate a cubetti all'incirca delle stesse dimensioni. Versate il brodo di pesce caldo e lasciatelo cuocere per dieci minuti.

Aggiungete il nero di seppia dalle buste - spremete delicatamente nella pentola dove si stanno cuocendo le seppie. Non avete paura se diventa troppo nero, in questo caso è meglio che sia più nero.

Cuocete tutto per un po' a fuoco basso per ottenere una miscela nera omogenea densa.

Poi aggiungete il riso e cuocete per altri 20 minuti a fuoco leggero, mescolando continuamente e versando il brodo di pesce caldo e il vino bianco quando è necessario. Dopo dieci minuti aggiungete anche il concentrato di pomodoro.

Assaggiate il risotto, conditelo con prezzemolo tritato, sale e pepe a seconda dei gusti. Alla fine, aggiungete un cubetto di burro (o un cucchiaio d’olio extra vergine di oliva), mescolate bene e lasciatelo "riposare" 5 minuti prima di servire.

Il risotto dovrebbe essere servito immediatamente, perché perde la sua cremosità e diventa leggermente asciutto, quindi una buona tempistica a tavola diventa abbastanza importante.

Se volete potete servirlo con  il parmigiano.

Piatto principale – Brodetto dalmata 

Originariamente questo piatto proviene dall'Italia, una volta era un piatto popolare e si dice che sia stato servito per l'Ultima Cena. Con gli anni è cambiato un po' ed è diventato il piatto tradizionale in Dalmazia. Nella preparazione, c'è una diversità nella cottura – quanti cuochi, tante varietà. Vi darò qui la mia ricetta di famiglia, approvata e gustosa.

Avrete bisogno di una padella grande e profonda e:

- 1 kg di pesce misto (di solito grongo, scorfano, rana pescatrice, pesce ragno, ..)

- circa 1/2 kg di cipolla (ci piace metterne ancora di più)

- 2 pomodori medi freschi

- Sale, pepe, prezzemolo

- olio extravergine d'oliva

- Acqua

Friggere la cipolla tritata con l’olio extra vergine di oliva, aggiungere i pomodori e un po' d'acqua. Cuocere per 5-10 minuti. Mettete il ​​pesce all'interno che precedentemente è stato pulito e sbucciato. Il pesce dovrebbe essere messo intero, non tagliatelo a metà (solo se è troppo grande per stare nella padella). Quando si inserisce il pesce, versare l'acqua per coprire tutto il pesce, pepare e coprire per far bollire. Aprire il coperchio e cuocere a fuoco basso. Il piatto non deve essere mescolato ma semplicemente agitato in modo che gli ingredienti non si attacchino al fondo. È pronto quando la carne di pesce si stacca dall'osso di pesce. Assaggiatelo e se è necessario aggiungete del sale. Alla fine aggiungete del prezzemolo in cima, la quantità è a seconda dei gusti (puoi anche provare senza di essa).

Questo piatto viene solitamente servito con della polenta cotta, ma se preferite potete servire anche con delle patate lessate.

Dessert – Rozata – versione croata di crème caramel

Rožata è una crema tradizionale croata e ha dei sapori diversi a seconda dell’area geografica, ma assomiglia al flan e alla crème brûlée. Il suo nome deriva dal nome di liquore di rose da Dubrovnik “rozalin” che originariamente fu utilizzato per la preparazione di questo dessert, ma oggi vengono utilizzati degli ingredienti più comuni (vaniglia, rum). Se non avete voglia di prepararla, potete trovarla nel menu di quasi tutti i ristoranti croati.

Ingredienti

250 g (12 cucchiai) di zucchero – per il caramello

1 l di latte

12 uova

2 cucchiaini (bustine) di zucchero vanigliato

0,4 dcl di rum

Scorza grattugiata di 1 limone

Buccia grattugiata di 1 arancia

150 g di zucchero

Per la preparazione avrete bisogno di due teglie che si adattino l'una all'altra, la più grande può anche essere una grande teglia o una grande padella che può essere messa anche in un forno. 

Caramello

Versare lo zucchero in una padella e poi mettere a fuoco basso fino a quando non si dissolve. Quando lo sciroppo di zucchero assume un colore marrone dorato, rimuovere la padella dal fuoco e distribuire delicatamente il caramello (su tutti i lati) nella ciotola più piccola. Fatelo rapidamente poiché il caramello, una volta rimosso dal fuoco e versato in una ciotola fredda, si indurirà rapidamente.

Crema

Mescolare delicatamente uova, zucchero, zucchero vanigliato, scorza di limone e arancia, rum senza fare delle bollicine e infine versare il latte. Potete farlo anche alla velocità più bassa del mixer.

Mescolare leggermente per un massimo di 20 minuti per legare al meglio e per ottenere una miscela priva di bollicine, e versare leggermente in una ciotola più piccola.

Prendete anche una ciotola più grande e versate dell'acqua fredda fino a 2/3 dell'altezza di quella più piccola quando viene inserita all'interno.

Coprite la ciotola più piccola con un foglio di alluminio (rompete il foro se la ciotola ne ha uno nel mezzo in modo che il vapore possa circolare liberamente).

Mettete entrambe le ciotole (una dentro l'altra) nel forno preriscaldato a 200 ° per 45 minuti, dopo di che rimuovete il foglio di alluminio e cuocete per altri 30 minuti a 180 ° per ottenere una leggera crosticina.

La Rozata è pronta quando inizia a separarsi dalla ciotola e assume un colore giallo dorato.

Mettetela fuori dal forno e lasciatela raffreddare (la ciotola più piccola). Quando è completamente fredda, capovolgetela su un piatto fondo o un vassoio. Bisogna fare anche questo rapidamente poiché il caramello scorrerà sulla crema.

Da servire: servire con panna montata o gelato alla vaniglia e una tazza di caffè con gli amici J

Nota: la cottura dipenderà dal forno, quindi il tempo di cottura può essere leggermente più lungo o più breve.

 

 

Progetta la tua vacanza con i nostri esperti!

Progetta la tua vacanza con i nostri esperti!

Condividi i tuoi dettagli di vacanza ideale con i nostri esperti e loro ti chiameranno e ti aiuteranno su ogni tema di cui hai bisogno d’aiuto.

Tempo medio di risposta: 30 min.